In base al tipo di utilizzo del gas naturale fornito, ed in base all’ubicazione territoriale dell’impresa su cui è attiva la fornitura, vi possono essere dei regimi fiscali di vantaggio per l’utente finale. Qui di seguito riassumiamo le diverse ipotesi di agevolazioni:

La riduzione dell’accisa e dell’addizionale regionale

L’agevolazione consiste nell’applicazione di un’imposta ridotta rispetto a quella ordinaria. Sono agevolabili i seguenti utilizzi:

  • Le attività industriali produttive di beni e servizi, artigianali, agricole, alberghiere, di ristorazione, di distribuzione commerciale, forni da pane, per la produzione di energia elettrica e la cogenerazione;
  • Gli impianti sportivi adibiti esclusivamente ad attività dilettantistiche e gestiti senza fine di lucro;
  • Le attività ricettive svolte da istituzioni, finalizzate all’assistenza dei disabili, degli orfani, degli anziani e degli indigenti e comunità di recupero di tossicodipendenza ove vengono svolti lavori artigianali o agricoli.
  • Le attività svolte in Case di Cura che sono qualificabili come imprese industriali ai sensi dell’art.2195 del Codice Civile.
  • Forze Armate Nazionali che beneficiano di un’agevolazione sull’accisa; mentre sono attualmente esenti invece dall’applicazione dell’addizionale regionale
  • Usi Istituzionali delle Forze Armate dei Paesi aderenti alla NATO.
  • Rappresentanze Diplomatiche o Consolari
  • Organizzazioni Internazionali Riconosciute (e membri di dette organizzazioni) nei limiti ed alle condizioni fissati dalle relative convenzioni o accordi
  • Stati ed Organizzazioni Internazionali nei cui confronti, sulla base di specifici accordi viene concessa anche l’esenzione IVA.

Nota : per questi ultimi 4 casi è prevista, ove specificatamente deliberata dalla Regione, l’applicazione dell’imposta sostitutiva ( a meno di specifiche esenzioni previste da convenzioni o accordi internazionali).

Esenzione dell’imposta di consumo/addizionale regionale

Sono esenti quei clienti che utilizzano il gas naturale per la riduzione chimica – processi elettrolitici – processi metallurgici e processi mineralogici; in caso di utilizzi percentuali sarà necessario allegare la relazione tecnica rilasciata da un professionista iscritto all’albo.

Agevolazione I.V.A.

Hanno diritto all’Iva con aliquota ridotta al 10% (11% a partire da luglio 2013) le imprese estrattive, manifatturiere, comprese le imprese poligrafiche ed editoriali e le aziende agricole.

Esenzione I.V.A.

Hanno diritto alla non imponibilità:

  • Gli esportatori abituali previa apposita dichiarazione d’intento come previsto dalla normativa Iva in vigore;
  • Le rappresentanze diplomatiche;
  • I comandi militari degli Stati membri Nato, sulla base di specifici accordi.

Tutte le dichiarazioni andranno accompagnate dalla fotocopia della carta d’identità del legale rappresentante dell’ente/azienda richiedente l’agevolazione, o del procuratore speciale firmatario del documento.

Le condizioni agevolate avranno decorrenza dal mese relativo all’invio della documentazione presso la Gas And Power Srl

Nel caso in cui rientriate tra le fattispecie sopra descritte, scaricate il modulo di riferimento ed inviatelo in originale, anticipato via fax o mail, assieme al documento personale ai seguenti recapiti:

Gas and Power S.r.l. – Sede operativa: via San Carlo Borromeo,15/17 – 20017 RHO (MI)

Fax: +390287153166

Mail: servizioclienti@gas-and-power.com

 

Mod_E2_iva_ridotta_EE

Mod_E3_ELETTRICO_EsenzioneAccisa

Mod_G4_accise_agevolate_gas

Mod_G5_GAS_EsclusioneAccisa

Mod_G7_iva_ridotta_gas